Nba Finals

Nba Finals


Son circa le 5 del mattino qui in Italia, son praticamente due mesi che facciamo le ore piccole per goderci questo spettacolo sportivo unico nel suo genere, belli Marchisio e Balotelli eh, per carità, forza Azzurri! Ma tendo a preferire i Playoffs NBA.

Son circa le 5 del mattino ed i San Antonio Spurs hanno appena conquistato il loro quinto titolo dell’era Popovich, dell’era Duncan, dell’era dei veri Big-3 (Caraibico, Francese e Argentino).

Son circa le 5 del mattino ed un ragazzotto che ha la mia età ha fatto stravedere nelle ultime 3 partite è stato eletto MVP, questo fa paura, questo è sociopatico, questo diventerà grande, questo è già grandissimo.

Son circa le 5 del mattino e sto ancora cercando di capire da quale specie di Ovetto Kinder sia saltato fuori Patty Mills, bah, che roba è?

Son circa le 5 del mattino e Marco Belinelli è campione NBA, no dai è uno scherzo… Piange davanti alle telecamere, ci fa commuovere tutti, Cookies ti amo.

Son circa le 5 del mattino e manna**ia a Diaw che sonno, citando La Giornata Tipo che ci ha fatto compagnia in questi mesi.

duncan-lebron

Son circa le 5 del mattino e le telecamere USA invece di inquadrare i primi festeggiamenti, segue il tragitto di Lebron James verso gli spogliatoi, eh già, i suoi fallimenti fanno più notizia dei suoi successi, i suoi errori son rimarcati più duramente delle sue imprese; ma d’altronde quando sei il più grande di tutti, sei antipatico, e sicuramente sperano nella tua caduta almeno tanti quanti pregano per il tuo successo.

Son circa le 5 del mattino ed il re è solo sull’isola come ama ripetere Flavio Tranquillo, “Follow my Lead” è stato il messaggio prima durante e dopo ogni partita ma il 6 ha predicato nel deserto.

Son circa le 5 del mattino e visto che non stiamo guardando Wimbledon non ha vinto il giocatore migliore ma la squadra migliore che io abbia avuto modo di ammirare.

Son circa le 5 del mattino e credo di avervi abbondantemente asciugato i maroni ma dovevo mettere per iscritto quello che mi passava per la testa.

Son circa le 5 del mattino e spero arrivino presto i prossimi Playoffs perchè già mi mancano. We are all witnesses. Ed io lo sarò finchè appenderai le scarpette al chiodo.

I’m LeBron James, from Akron, Ohio. From the inner city. I’m not even supposed to be here. That’s enough.
Every night I walk into the locker room, I see a No. 6 with James on the back. I’m blessed.
So what everybody say about me off the court don’t matter. I ain’t got no worries.

Passo e chiudo



Related Articles

Believeland.

La mente è ferma alla notte di gara-4 delle Finals Nba. Golden State espugna la Quicken Loans Arena con una

Lebron-Addicted.

Sono finalmente soddisfatto. Saranno quasi dieci anni che seguo Lebron James con un’ossessione spropositata. Spesso nelle varie discussioni con i

Due pensieri cestisti senza spoiler

1: anche green fece la serie della vita nel 2013 come dellavedova oggi in modo diverso ma gara 6 e

nessun commento

scrivi un commento
ancora nessun commento puoi esser il primo a commentare questo articolo!

scrivi un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
i campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo*