Passione: Fotografia, la Ginnastica Artistica ed io

Passione: Fotografia, la Ginnastica Artistica ed io

Mi chiamo Antonella, ho 20 anni. 
Sono al secondo anno di Giurisprudenza e pratico pallavolo da moltissimo tempo. La mia passione più grande, la fotografia, si è aggrappata a un mondo che non credevo potesse riguardarmi e coinvolgermi, a tal punto da riuscire a vivere ciò che vi racconterò ora in questo articolo.

“La fotografia è un istante catturato dai poeti del tempo. E’ scrivere gli attimi per regalarli al futuro”.

Queste parole di Stephen Litteword credo possano descrivere bene cosa sia la fotografia, ma non potranno mai descrivere con esattezza la passione che mi lega a quest’arte meravigliosa. Quando vediamo qualcosa che ci emoziona, possiamo catturarne la rappresentazione, e riuscire in tal modo a condividere le emozioni con altre persone, che in quel momento non possono essere presenti, ma che come me non possono assolutamente restare indifferenti ad un tramonto, un monumento maestoso, oppure ad una scena di vita quotidiana, poeticamente perfetta nella sua semplicità.

Un giorno, forse anche grazie al celeberrimo programma televisivo trasmesso da MTV, ho conosciuto quello che ai miei occhi è lo sport più bello ed emozionante, fatto di allenamento, sofferenza, felicità, sacrifici a livello sociale della stessa persona che lo pratica, che siano essi uomini, o donne. Sacrifici fisici, dolore e paura di infortunarsi. Sacrifici mentali. Sacrifici che non so nemmeno io se ho davvero mai fatto per qualcosa in 20 anni della mia esistenza; anzi, non li ho mai fatti.
Questo Sport mi ha rapita, regalandomi emozioni per ogni suo aspetto, sia tecnico, sia emotivo, sia visivo, sia spirituale.

Ho cercato un espediente, attraverso i social, per entrare anche io in questo mondo; ogni volta prendo la mia Nikon e vado dove tutto è pronto a contenere emozioni, sogni, tensioni, rabbia, gioia, lacrime e sorrisi.
Questo sport è riuscito a prendere tutto di me, e da quel momento ho deciso di diffondere le emozioni che provo nel seguirlo, alle persone che mi stanno intorno (che oramai, tanto le sto ossessionando, hanno iniziano ad odiarmi), ma attraverso cosa?

La voglia di attribuire un concetto di passione fotografica, a un concetto di passione per la Ginnastica Artistica, è stata più forte di me.

Premetto di non aver mai seguito corsi di fotografia, ma ogni volta che osservo, cresce in me quell’emozione irrefrenabile, di tornare, guardare, mettere a fuoco e scattare, perché quell’enjambè deve essere immobile nel mio scatto.

Credo che la passione si possa capire quando è in te, è una sensazione irrefrenabile, come se per la prima volta riuscissi a correre; è felicità, è serenità, è libertà, è potenza, è realizzazione.


Ammetto di aver provato ad entrare di persona nel mondo della ginnastica, attraverso l’acrobatica, ma ho fallito clamorosamente.

Il mio sogno l’ho coltivato per lunghi anni, inizialmente senza assimilarlo alla Ginnastica, ma è sempre e comunque rimasto nel cassetto.
Oggi posso dire che si stia realizzando. Voglio iniziare a studiare sul campo, voglio intraprendere anche questa strada, oltre che continuare nel mondo della Giurisprudenza, che, tranquilla mamma, non potrà mai andare in secondo piano. E aver avuto la fortuna di poter mettere due Passioni, nate, sì, in due momenti diversi, insieme, non può che regalarmi entusiasmo, voglia di mettermi in gioco, voglia di DIRE, e voglia di realizzare e realizzarmi, crescere in tutti gli aspetti.
Credo che la stessa passione debba essere coltivata, e non affrontata tutta insieme, in una sola volta. Credo che per avere passione, sia necessario conoscere l’amore, e saper amare, non solo la persona che hai a fianco, che ti spinge e ti incita, e ti aiuta a rialzarti sempre, ma anche la stessa Attività.

Se “oggi” sono riuscita, con vari espedienti, a realizzare il mio sogno più grande che potessi desiderare fino ad ora, è grazie a una persona essenziale nella mia vita, e non solo per quello che mi ha regalato fino ad ora, ma per quello che mi regala giorno dopo giorno; grazie anche, in modo presuntuoso, alla mia voglia di fare, alla capacità di concentrazione e volontà che, solo una cosa che mi interessa davvero può ricevere. Grazie a chi ha creduto in me e mi ha portato avanti, anche con un semplice “Forza Anto, puoi farcela!”. La mia prima piccola esperienza, acerba, sarà la forza di poter aspirare a una vera Realtà.

II^ Tappa di serie A Ginnastica Artistica F/M – Forum di Assago, 28 Febbraio 2015; Area Fotografi. 

Quindi, grazie di cuore a Tutti voi.

AltriSport-Ginnastica-Artitica-inside

Antonella Di Ciancia


Related Articles

2 is meglio che 1

La MotoGP 2014 è ormai giunta agli sgoccioli. La stagione si concluderà con il gran premio di Valencia, il prossimo

Italia sempre più d’ORO, abbiamo davvero bisogno del calcio?

Premetto, utilizzo un solo gioco sul mio computer, adoro giocarci, ne sono appassionato e, in compagnia di amici, lo reputo

USA e…..getta!

Ci stanno abituando alle grandi imprese e contro questi USA un secco 3 a 0 ci lascia annichiliti. Questa volta

1 commento

scrivi un commento
  1. Antonella Di Ciancia
    Antonella Di Ciancia 21 marzo, 2015, 12:19

    Passione: Fotografia, la Ginnastica Artistica ed io http://t.co/dQzZ21xOuo via @illatob

    Reply this comment

scrivi un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
i campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo*